Pupi Avati protagonista a Todi

Pupi Avati protagonista a Todi per le serate di Medicinema- Giornate Internazionali del Cinema Religioso.

Il regista Pupi Avati, da tanti anni intimamente legato a Todi, interverrà a sorpresa in una delle tre occasioni tuderti che gli saranno dedicate a fine mese. L’arena è quella del cortile del palazzo episcopale dove, sempre alle ore 21:00, il 27 luglio sarà proiettato “Magnificat”, il 28 “Il signor Diavolo”, il 29 “I cavalieri che fecero l’impresa”. Il primo e l’ultimo titolo costituiscono un grande affresco del nostro Medioevo in vista di una trilogia che sarà completata con il film su Dante che il maestro sta girando in Umbria in questi giorni. Epopea medioevale che ritrae una società profondamente religiosa. Ed è questo aspetto che lega i due film al recente “Il signor Diavolo” ambientato in una realtà padana anni ’50 in cui la presenza del sacro, e di riflesso del diabolico, viene avvertita ancora molto viva. È, quella avatiana, una sorta di dichiarazione nostalgica verso un mondo rimpianto dalla nostra epoca disincantata e cinica. Per questi motivi, per una poetica che unisce realismo a trascendenza, a Pupi Avati verrà assegnato il riconoscimento di Medicinema nell’ambito delle Giornate Internazionali del Cinema Religioso. Una occasione che, cinema a parte, sarà anche di affetto e riconoscenza del mondo tuderte verso il maestro bolognese.

vedi il video:

https://www.facebook.com/medicinematodi/videos/512706069834030